Borsa turismo ‘Bitac’, Paparelli: “Umbria sede privilegiata per slow tourism”

Borsa turismo ‘Bitac’, Paparelli: “Umbria sede privilegiata per slow tourism”

27 novembre 2018

“L’Umbria ha tutte le caratteristiche per diventare la culla dello Slow Tourism, un turismo che invita a riappropriarsi di tempi, luoghi, spazi e tradizioni locali per contrastare il fenomeno del turismo ‘mordi e fuggi’ e promuovere una modalità di viaggio lenta, fatta di spostamenti a basso impatto su un’area geografica limitata”: lo ha detto l’assessore regionale al turismo, Fabio Paparelli, intervenendo stamani alla Borsa italiana del turismo e cooperativo ed associativo in corso a Perugia, approfondendo il tema “Elogio del turismo lento. Prospettive di sviluppo tra borghi, cammini e identità culturale dell’Italia da scoprire”

Clicca qui per leggere l'articolo completo

Per maggiori informazioni sulla progettazione dell'offerta turistica territoriale