AVVISO DI GARA INFORMALE PER ALIENAZIONE A TRATTATIVA DIRETTA DI N. 3 IMMOBILI  DI PROPRIETA’ DELLA REGIONE UMBRIA SITUATI NEI COMUNI DI CITTA’ DI CASTELLO, MAGIONE E GIANO DELL’UMBRIA

Avviso di gara informale per alienazione a trattativa diretta di 3 immobili della regione Umbria siti in Città di Castello, Magione, Giano dell’Umbria

Sviluppumbria S.p.A., su mandato della Regione Umbria, tenuto conto di quanto disposto dall’art. 26, comma 4, della L.R. 10/2018, che prevede che la trattativa diretta è preceduta da gara informale mediante la pubblicazione di idoneo avviso sul sito istituzionale della Regione rivolta a tutti i soggetti confinanti, se esistenti,

rende noto

che il giorno 07/09/2020 alle ore 10,30 nella sede di Perugia, via Don Bosco, 11, innanzi all’apposita Commissione, si darà avvio alla procedura riguardante l’alienazione a trattativa diretta degli immobili come sotto meglio descritti.

DESCRIZIONE IMMOBILI

  • IMMOBILE A, terreno di proprietà regionale appartenente al patrimonio Disponibile dell’Ente, sito nel Comune di Città di Castello (PG) identificato al catasto terreni al foglio 127 particella 38, di mq. 510, qualità “PASC CESPUG”.

Il Certificato di Destinazione Urbanistica rilasciato dal comune di Città di Castello in data 08/06/2020 e registrato agli atti di Sviluppumbria S.p.A. con prot. n. 4128 del 08/06/2020 identifica il terreno in AREE AGRICOLE con le prescrizioni e i vincoli disposti dallo strumento.

IMMOBILE A stimato con valore di base pari ad € 820,00 (euro ottocentoventi/00). 

  • IMMOBILE B, terreno di proprietà regionale appartenente al patrimonio Demaniale dell’Ente sito nel Comune di Magione (PG) identificato al catasto terreni al foglio 12, particella 878, di mq. 1.038, qualità “PASCOLO”.

Il Certificato di Destinazione Urbanistica rilasciato dal comune di Magione in data 22/07/2019 e registrato agli atti di Sviluppumbria S.p.A. con prot. n. 6979 del 18/09/2019 identifica il terreno in AREE AGRICOLE DI TUTELA DEL BACINO DEL TRASIMENO, con le prescrizioni e i vincoli disposti dallo strumento.

IMMOBILE B stimato con valore di base pari ad € 1.500,00 (euro millecinquecento/00).

  • IMMOBILE C, terreno di proprietà regionale appartenente al patrimonio Demaniale dell’Ente sito nel Comune di Giano dell’Umbria (PG) identificato al catasto terreni al foglio 8 particella 1167, di mq 1.354, qualità “RELIT STRAD”.

Il Certificato di Destinazione Urbanistica rilasciato dal comune di Giano dell’Umbria in data 20/01/2020 e registrato agli atti di Sviluppumbria S.p.A. con prot. n. 642 del 24/01/2020 identifica il terreno nel P.R.G. vigente in ) mentre nel P.R.G. adottato in con le prescrizioni e i vincoli disposti dallo strumento.

IMMOBILE C, stimato con valore di base pari ad € 1.083,00 (Euro millezeroottantatre/00).

Sviluppumbria S.p.A., previe indagini e verifiche di ogni singolo caso, ha redatto e trasmesso al Servizio Demanio, Patrimonio e Logistica della Regione Umbria le dichiarazioni di assenza di opere dell’uomo sui tre terreni da alienare oggetto del presente avviso, per le finalità di cui al D. Lgs. 42/2004 e s.m.i.

E’ possibile prendere visione dei beni effettuando un sopralluogo prendendo appuntamento ai numeri tel. 0742 326824 - 829  o ai seguenti indirizzi mail g.montini@sviluppumbria.it, a.dionisi@sviluppumbria.it.

Il valore di base è fissato in:

  • € 820,00 (euro ottocentoventi/00) per l’IMMOBILE A;
  • € 1.500,00 (euro millecinquecento/00) per L’IMMOBILE B;
  • € 1.083,00 (euro millezeroottantatre/00) per l’IMMOBILE C.

Quindi le offerte di acquisto dovranno, a pena di esclusione, essere superiori a tali importi.

I suddetti importi non sono soggetto ad I.V.A. ai sensi dell’art. 4 del D.P.R. n. 633/1972 e ss.mm.ii.

In caso di aggiudicazione, l’acquirente dovrà corrispondere, unitamente al saldo dell’offerta, anche il rimborso dei costi sostenuti per l’istruzione della pratica relativa alla redazione delle perizie di stima giurata e dei frazionamenti catastali se eseguiti.

I costi sostenuti sono quantificati forfettariamente in:

  • € 200,00 (euro duecento/00) per l’IMMOBILE A (istruzione pratica estimativa);
  • € 1.200,00 (euro millecento/00) per L’IMMOBILE B (istruzione pratica estimativa e frazionamento);
  • € 1.200,00 (euro millecento/00) per l’IMMOBILE C (istruzione pratica estimativa e frazionamento).

CONDIZIONI GENERALI

Come già precisato nel premesso dell'Avviso ai sensi e per gli effetti del combinato disposto dei commi 1 e 4 dell’art. 26 della legge regionale 10/2018 sono ammessi a presentare la propria offerta tutti i soggetti CONFINANTI, per ciascuno degli immobili in oggetto.

Sviluppumbria S.p.A., oltre alla pubblicazione online così come prevista dal richiamato comma 4, provvederà ad informare dell’avvio della procedura di gara, tramite le modalità che comprovino l’effettiva consegna della missiva, tutti i soggetti confinanti verificati per ciascun immobile oggetto del presente avviso; tale informativa non comporta per i destinatari diretti alcun obbligo di partecipazione alla gara.

I soggetti legittimati, siano essi persone fisiche o giuridiche, devono possedere la capacità di impegnarsi per contratto, non deve essere applicata la pena accessoria/sanzione della incapacità/divieto di contrarre con la Pubblica Amministrazione, nonché possedere i requisiti previsti dichiarati nel “Modulo Dichiarazione Sostitutiva Allegato A” all'avviso.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA INFORMALE E DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE

I concorrenti, interessati all’immobile e se ed in quanto in possesso dei requisiti di cui al precedente articolo, dovranno far pervenire o recapitare, a pena di esclusione dalla procedura, all’Ufficio Protocollo di Sviluppumbria Spa, entro il 04/09/2020, un plico debitamente sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura indirizzato a Sviluppumbria SpA, via Don Bosco, 11, 06124 Perugia con la dicitura TRATTATIVA DIRETTA PER LA VENDITA DELL’IMMOBILE “…………………”, con indicazione specifica dell’immobile per cui si fa l’offerta.

Il plico potrà essere consegnato a mano dall’offerente o a mezzo di terze persone, oppure a mezzo del servizio postale o di agenzie autorizzate, tenuto conto del seguente orario dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 17,00 dal lunedì al giovedì e dalle 9,00 alle 13,00 il venerdì, e del periodo di chiusura di Sviluppumbria  fissato fin da ora dal 10 al 21 agosto 2020.

Faranno fede la data di ricevuta e l’orario posto dall’Ufficio protocollo del ricevente. Non avrà alcun rilievo la data di spedizione del plico tramite raccomandata.

MODALITA’ DI ESPERIMENTO DELLA PROCEDURA

La trattativa diretta si terrà con il metodo delle offerte segrete da confrontarsi con il valore di base sopraindicato.

La Commissione procederà all’aggiudicazione provvisoria in favore del concorrente che avrà presentato l’offerta in aumento più vantaggiosa rispetto al valore di base come definito all’art.1 dell'Avviso. Non sono ammesse offerte in ribasso o pari al valore di base.

Qualora si verifichi il caso di parità tra le migliori offerte, si procederà a richiedere ai soli concorrenti che le hanno presentate, se presenti, un’offerta migliorativa in busta chiusa. In tali casi sarà dichiarato aggiudicatario provvisorio chi avrà fatto l’offerta migliorativa più elevata. Nel caso di assenza anche di uno solo di essi o qualora i presenti non volessero migliorare la propria offerta, l’aggiudicatario provvisorio sarà individuato mediante estrazione a sorte.

Si procederà all'aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida il cui prezzo sia superiore al valore di base di cui all’art.1 dell'avviso.   

Sviluppumbria dichiarerà deserta la procedura in caso di mancanza di offerte o qualora nessuna delle offerte pervenute sia ritenuta valida.

L’aggiudicazione definitiva verrà disposta con successivo atto, dopo la conclusione del procedimento, il completamento della procedura di sdemanializzazione (solo per l’IMMOBILE B e per l’IMMOBILE C) ed all’esito della avvenuta effettuazione delle verifiche e controlli sulle autocertificazioni effettuate in sede di domanda con riguardo in particolare alla legittimazione a presentare offerta.

AVVERTENZE SPECIFICHE RELATIVE ALL’AGGIUDICAZIONE

L’aggiudicatario dovrà stipulare il contratto di compravendita entro 40 (quaranta) giorni dalla comunicazione da parte di Sviluppumbria, a mezzo raccomandata A.R. ovvero PEC, dell’esecutività dell’atto di aggiudicazione definitiva, previo versamento della differenza tra il prezzo offerto ed il deposito già effettuato, oltre al rimborso delle spese di cui all’art.1 dell'avviso. Il Notaio per la stipula dell’atto di compravendita verrà scelto a suo insindacabile giudizio da Sviluppumbria SpA.

Il mancato o incompleto versamento di tale somma entro il termine sopra detto o la mancata stipulazione dell’atto di compravendita nel medesimo termine, comporterà di pieno diritto la decadenza dall’aggiudicazione e l’incameramento, a titolo di penale, del deposito cauzionale, fatta salva la richiesta di Sviluppumbria di risarcimento per danni.

RUP

Gianfranco Parretta

g.parretta@sviluppumbria.it

contatti

Gabriella Montini

g.montini@sviluppumbria.it

 

Alessio Dionisi

a.dionisi@sviluppumbria.it