archivio news

Programma Innetwork

News Innetwork

H2020-JTI-EuroHPC-2020-01-Azioni Pilota avanzate verso super computer europei

L’obiettivo di questi sistemi pilota di supercomputing sarà quello di produrre un sistema prototipo che possa essere utilizzato in un ambiente preoperativo, in grado di eseguire lavori ed eseguire componenti software progettati come parte del programma pilota. Si prevede che le proposte riguardino la ricerca europea, l’integrazione dei componenti tecnologici, la progettazione congiunta dei sistemi, la convalida e la sperimentazione di sistemi pilota avanzati di supercalcolo finalizzati alle prestazioni exascale, guidati da una serie di ambiziosi dati estremi e dall’applicazione di HPC e da requisiti di efficienza energetica. Le proposte di progetto dovranno riguardare i seuenti punti (lista non esaustiva): Descrizione del sistema pilota di supercalcolo, con caratteristiche architettoniche e obiettivi misurabili che dimostrino la pertinenza e il potenziale del sistema pilota come un passo significativo verso la realizzazione dei futuri sistemi exascale europei operativi. La descrizione del pilota dovrebbe riguardare, tra l’altro: numero mirato di elementi di calcolo, interconnessioni e topologie di rete per exascale, raffreddamento, I/O, ecc. Definizione di obiettivi intermedi e finali chiari e misurabili per dimostrare l’idoneità del sistema pilota, ad esempio in termini di prestazioni del sistema, miglioramenti delle prestazioni per le applicazioni selezionate, bilancio energetico ed efficienza, scalabilità, resilienza, ecc. La proposta dovrebbe descrivere chiaramente l’approccio per misurare e verificare ciascuno di questi obiettivi e dovrebbe dimostrare che il sistema pilota offrirebbe un approccio chiaro verso una riduzione complessiva del consumo di energia. Descrizione dei problemi relativi al software, compresi lo stack del software, la scalabilità del software e l’adattamento per sistemi eterogenei, l’affidabilità del software, l’ottimizzazione e l’inclusione di una serie di strumenti e ambienti di programmazione del software, tecnologie di compilazione per insiemi di istruzione di base e per il supporto di livello più elevato di applicazioni su larga scala con vari modelli di programmazione, ecc. I sistemi pilota dovrebbero mirare ad offrire un pluralismo nelle soluzioni europee e a massimizzare la loro integrazione all’interno dello stack di software.
Continua a leggere ->

COSME Programme - Call for Proposals Social Economy Missions

L’obiettivo generale del bando è quello di dare seguito all’iniziativa pilota European Social Economy Regions 2018 (ESER) che ha gettato le basi per la creazione di reti efficaci di stakeholder dell’economia sociale a livello regionale, in tutta Europa, e per il rafforzamento della collaborazione interregionale nel campo dell’economia sociale.
Continua a leggere ->

LIFE 2020 AMBIENTE E AZIONE PER IL CLIMA - Bandi per progetti tradizionali

LIFE è composto da due sottoprogrammi, Ambiente e Azione per il clima, ciascuno articolato in 3 settori d’azione. Questa scheda intende analizzare i bandi per progetti tradizionali, categoria che comprende progetti pilota, progetti dimostrativi, progetti di migliori pratiche, progetti di informazione, sensibilizzazione e divulgazione. Per ciascun settore sono finanziate solo alcune specifiche tipologie di progetto. Segue uno schema sintetico dei settori finanziati all’interno dei due sottoprogrammi e delle tipologie di progetto finanziabili per i diversi settori.
Continua a leggere ->

LC-SC3-B4E-13-2020 - Assistenza allo sviluppo di progetti

L’assistenza allo sviluppo dei progetti (PDA) sarà fornita a promotori di progetti pubblici e privati, quali autorità pubbliche o loro raggruppamenti, gestori e organismi di infrastrutture pubbliche/private, società di servizi energetici, catene di vendita al dettaglio, grandi proprietari immobiliari e servizi/industria. L’azione sosterrà lo sviluppo delle competenze tecniche, economiche e giuridiche necessarie per lo sviluppo del progetto e porterà al lancio di investimenti concreti, che sono l’obiettivo finale e realizzabili del progetto.
Continua a leggere ->

LC-SC3-B4E-13-2020 – Assistenza allo sviluppo di progetti

L’assistenza allo sviluppo dei progetti (PDA) sarà fornita a promotori di progetti pubblici e privati, quali autorità pubbliche o loro raggruppamenti, gestori e organismi di infrastrutture pubbliche/private, società di servizi energetici, catene di vendita al dettaglio, grandi proprietari immobiliari e servizi/industria. L’azione sosterrà lo sviluppo delle competenze tecniche, economiche e giuridiche necessarie per lo sviluppo del progetto e porterà al lancio di investimenti concreti, che sono l’obiettivo finale e realizzabili del progetto.
Continua a leggere ->

LC-SC3-B4E-11-2020 - Finanziamento per investimenti nel settore dell’efficienza energetica

L’efficienza energetica non è ancora considerata un investimento interessante da parte del settore finanziario che limita la possibilità di utilizzare finanziamenti privati esterni in aggiunta al capitale dei proprietari dei progetti e ai finanziamenti pubblici disponibili. La mancanza di dati statistici sui risparmi effettivi in termini di energia e di costi ottenuti dai progetti di investimento per l’efficienza energetica, nonché sui tassi di inadempimento dei pagamenti, fa sì che gli istituti finanziari attribuiscano elevati premi di rischio agli investimenti per l’efficienza energetica. E’ necessario istituire sistemi di finanziamento innovativi a livello regionale o nazionale al fine di creare le condizioni per un’adeguata offerta di finanziamenti privati per gli investimenti nell’efficienza energetica. I sistemi di finanziamento innovativi per l’efficienza energetica mirano a massimizzare progressivamente il rapporto di leva dei fondi pubblici rispetto ai finanziamenti privati. Ciò è in linea con l’iniziativa Smart Finance for Smart Buildings che mira a utilizzare i fondi pubblici in modo più efficace.
Continua a leggere ->

LC-SC3-B4E-11-2020 – Finanziamento per investimenti nel settore dell’efficienza energetica

L’efficienza energetica non è ancora considerata un investimento interessante da parte del settore finanziario che limita la possibilità di utilizzare finanziamenti privati esterni in aggiunta al capitale dei proprietari dei progetti e ai finanziamenti pubblici disponibili. La mancanza di dati statistici sui risparmi effettivi in termini di energia e di costi ottenuti dai progetti di investimento per l’efficienza energetica, nonché sui tassi di inadempimento dei pagamenti, fa sì che gli istituti finanziari attribuiscano elevati premi di rischio agli investimenti per l’efficienza energetica. E’ necessario istituire sistemi di finanziamento innovativi a livello regionale o nazionale al fine di creare le condizioni per un’adeguata offerta di finanziamenti privati per gli investimenti nell’efficienza energetica. I sistemi di finanziamento innovativi per l’efficienza energetica mirano a massimizzare progressivamente il rapporto di leva dei fondi pubblici rispetto ai finanziamenti privati. Ciò è in linea con l’iniziativa Smart Finance for Smart Buildings che mira a utilizzare i fondi pubblici in modo più efficace.
Continua a leggere ->

LC-SC3-EC-2-2018-2019-2020 - Ridurre la povertà energetica delle famiglie

Le azioni dovrebbero contribuire ad alleviare la povertà energetica e a sviluppare una migliore comprensione dei tipi e delle esigenze delle famiglie povere di energia delle modalità per identificarle, tenendo conto, se del caso, delle differenze di genere, sulla base di eventuali iniziative esistenti, come l’Osservatorio europeo della povertà energetica. In particolare le azioni dovrebbero: Facilitare il cambiamento di comportamento e l’attuazione di misure di efficienza energetica a basso costo su misura per le famiglie povere di energia (ad es. fornitura di informazioni e consulenza, servizi di efficienza energetica quali la prova di trazione o l’ottimizzazione dei sistemi di tecnologia degli edifici esistenti, nonché dispositivi e kit di efficienza energetica come l’illuminazione a basso consumo energetico); Sostenere l’istituzione di regimi di sostegno finanziario e non finanziario per l’efficienza energetica e/o gli investimenti su piccola scala nelle energie rinnovabili per le famiglie povere di energia. Tali azioni dovrebbero essere integrate nei quadri e nelle attività strutturali che coinvolgono le autorità locali, regionali e nazionali e/o reti quali il Patto dei sindaci e apportare loro un valore aggiunto. Beneficiari · Istituti/Organismi di ricerca · PMI · Università Tipo di finanziamento · Contributo nella spesa / Cofinanziamento Stanziamento in euro · 6.000.000 euro Scadenze · 10 settembre 2020 call

LC-SC3-EC-5-2020 - Sostenere le autorità pubbliche nella transizione energetica

Gli enti pubblici locali e regionali svolgono un ruolo cruciale nella definizione di strategie ambiziose in materia di efficienza energetica, ad esempio nel quadro del Patto dei sindaci per il clima&energia&Smart Cities&Comunita’. L’impegno politico a livello locale dovrebbe essere rafforzato e l’attenzione dovrebbe concentrarsi sull’attuazione e sul monitoraggio efficace di soluzioni e azioni concrete in materia di efficienza energetica, che possono contribuire a modernizzare e decarbonizzare l’economia europea. Le proposte dovrebbero dimostrare, a seconda del campo di applicazione considerato, gli impatti elencati di seguito, utilizzando, ove possibile, indicatori e obiettivi quantificati: Risparmio di energia primaria, produzione di energia rinnovabile e investimenti in energia sostenibile innescati nel territorio dei partecipanti al progetto (rispettivamente in GWh/anno e in milioni di euro); Numero di stakeholders attivi nel garantire la transizioe energetica; Numero di organismi pubblici e funzionari con capacità/competenze migliorate nell’assicurare la transizione energetica; Numero di politiche influenzate dall’azione Beneficiari · Istituti/Organismi di ricerca · PMI · Università Tipo di finanziamento · Contributo nella spesa / Cofinanziamento Stanziamento in euro · 9.000.000 euro Scadenze · 10 settembre 2020 call

LC-SC3-B4E-14-2020 - Fare in modo che la prossima generazione di servizi energetici intelligenti valorizzi l’efficienza energetica e la flessibilità sul versante della domanda

La Commissione intende co-finaziare azioni che mirino ad adottare e far avanzare concetti di servizi energetici intelligenti che si sono evoluti nel mercato, parallelamente alla progressiva diffusione di nuove tecnologie, compresi quelli che sono stati sviluppati, dimostrati e testati nell’ambito di Horizon 2020. Più specificamente, le azioni dovrebbero: integrare i servizi di efficienza energetica con altri servizi energetici quali generazione distribuita, gestione della domanda, mobilità elettronica e sistemi di stoccaggio/energia ibrida sulla base di accordi contrattuali tra diversi attori; integrare i servizi per l’efficienza energetica con servizi non connessi all’energia quali comfort, salute e sicurezza; migliorare e perfezionare modelli di contratti di rendimento energetico di successo che coinvolgano nuovi settori e attori e/o includano sistemi di remunerazione delle prestazioni. Beneficiari · Istituti/Organismi di ricerca · PMI · Università Tipo di finanziamento · Contributo nella spesa / Cofinanziamento Stanziamento in euro · 4.000.000 euro Scadenze · 10 settembre 2020 call