archivio news

Programma Innetwork

News Innetwork

Challenge Reload Umbria: deadline 18 maggio

Open Innovation Challenge: idee, progetti e soluzioni di Giovani talenti con le aziende della Regione Umbria 7 SETTORI Ogni settore contiene delle sfide individuate sulla base delle specifiche necessità economiche e sociali e dei 17 Sustainable Development Goals: Meccanica, Chimica, Tessile, Trasporti e logistica, Agroalimentare, Turismo, Emergenza COVID-19
Continua a leggere ->

Work Programme dell'European Innovation Council: webinar 14 aprile ore 14.30

L’EIC sosterrà startup, PMI e team di ricerca che svilupperanno innovazioni rivoluzionarie ad alto rischio in linea al Green Deal Europeo L’European Innovation Council (EIC) lanciato il 18 marzo 2021 è l’iniziativa di innovazione più ambiziosa che l’Europa abbia mai intrapreso,con un budget di 10 miliardi di euro per il periodo 2021-2027 destinati alla identificazione, sviluppo e ampliamento delle tecnologie rivoluzionarie e delle innovazioni dirompenti. L’EIC sosterrà startup, PMI e team di ricerca che svilupperanno innovazioni rivoluzionarie ad alto rischio e alto impatto, contribuendo agli obiettivi del Green Deal Europeo e del Piano di ripresa per l’Europa per il dopo pandemia. Il Programma di lavoro per il 2021 prevede un sostegno finanziario pari a 1,5 miliardi di euro, fornito attraverso tre strumenti principali: −“Pathfinder” per la ricerca avanzata su tecnologie rivoluzionarie/game-changing. −“Transition” per trasformare i risultati della ricercain opportunità di innovazione. −“Accelerator” per sviluppare e far crescere (scale-up) le innovazioni rivoluzionarie ad alto rischio e ad alto impatto. Clicca qui per registrare la tua partecipazione
Continua a leggere ->


Roadshow Umbria - Valorizzazione dei Giovani per una Economia sostenibile: Insieme ad imprese ed Università del territorio

Venerdì 9 aprile dalle ore 18:30 alle 20:00 si terrà, in modalità online, la tappa umbra del Roadshow AIDP CRS e Sostenibilità, che nasce dalla partnership tra AIDP Nazionale www.aidp.it insieme ad ASVIS www.asvis.it Per partecipare all'evento: Roadshow nazionale Valorizzazione dei Giovani per una Economia sostenibile: Insieme ad imprese ed Università del territorio (aidp.it)


EU Prize for Women Innovators 2021

Il Premio UE for Women Innovators celebra le donne imprenditrici autrici di innovazioni rivoluzionarie. L’obiettivo dell’Ue è aumentare la consapevolezza della necessità di avere piu’ donne innovatrici e creare nuovi modelli per le donne in tutto il mondo. Il Premio UE in questione è assegnato alle donne più talentuose imprenditrici dell'Ue e dei paesi associati a Horizon Europe, che hanno fondato un'azienda di successo e portato l’innovazione sul mercato. In particolare il premio sarà concesso alle donne imprenditrici che dimostrano di aver avuto un impatto sull’ecosistema dell’innovazione essendo state in grado di trasformare le idee in prodotti/servizi nuovi e innovativi a beneficio dei cittadini europei. Apertura della Call: 18 marzo Scadenza della Call: 30 giuno 2021
Continua a leggere ->

Challenge #ReloadUmbria: webinar di lancio 18 marzo ore 10.00

Challenge#ReloadUmbria 18 MARZO 2021 – ore 10.00 evento online Challenge#ReloadUmbria è una Challenge Competition per promuovere progetti di innovazione in sette settori strategici per l’Umbria: meccanica, chimica, tessile, trasporti e logistica, agroalimentare, turismo ed emergenza-Covid 19. L’iniziativa, coordinata da Sviluppumbria nell’ambito del Programma Innetwork con la collaborazione del Parco Agroalimentare 3A e promossa dalla Regione Umbria, si propone di mettere in contatto i portatori di idee innovative - studenti, giovani innovatori, start up e spin off - con il sistema delle imprese del territorio. Un evento che vede per la prima volta la collaborazione di aziende e di tante associazioni ed istituzioni del territorio umbro che hanno aderito a #ReloadUmbria fra cui Regione Umbria, Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, Camera di Commercio dell’Umbria, ITS Umbria Academy -patrocinatori dell’iniziativa- e le associazioni partner Assintel Umbria, Giovani Imprenditori Confapi Terni, Giovani imprenditori Confindustria Umbria, Confartigianato Imprese Umbria, CNA Umbria, Giovani Imprenditori Confcommercio Umbria, Confesercenti Umbria, Umbria Business Group, SMARTR. La sfida, che sarà promossa da tutte le Associazioni partner, sarà lanciata attraverso una piattaforma digitale in collaborazione con la start up innovativa VGenLab. I progetti saranno valutati dalle aziende e le migliori soluzioni selezionate saranno avviate a percorsi di mentoring gratuito e di matching con le imprese del territorio. Obiettivo della Challenge è individuare delle soluzioni di Open Innovation in risposta alle sfide lanciate per i diversi settori individuati. Creare opportunità di business e collaborazione in termini operativi e/o tecnologici tra proponenti e aziende che dimostreranno un potenziale interesse ad implementare le soluzioni proposte.
Continua a leggere ->


EIT Inno Energy

Attraverso il ciclo di investimenti 2021, EIT InnoEnergy lancia una call rivolta alle aziende che stanno lavorando a un progetto innovativo in uno degli 8 settori tematici della comunità EIT, ovvero: stoccaggio energetico; edifici e città intelligenti ed efficienti; energie rinnovabili; reti intelligenti; efficienza energetica; strumentazione nucleare; energia per l’economia circolare; energia per i trasporti e la mobilità. Attraverso una rete di oltre 500 partner, EIT InnoEnergy è in grado di fornire: Finanziamenti per contribuire a trasformare il progetto in realtà; Supporto per identificare esigenze di mercato e potenziali clienti; Riduzione del time to market, trasformando il prototipo in un prodotto commerciale entro cinque anni; Accesso a oltre 500 partner di progetto per supportare lo sviluppo di nuovi prodotti. La proposta può essere presentata da consorzi pubblici e/o privati di qualsiasi dimensione che abbiano un progetto per un prodotto o servizio energetico sostenibile innovativo. Il consorzio dev’essere composto da tre a sette organizzazioni europee provenienti dai settori dell'industria e della ricerca. Non ci sono limitazioni per quanto riguarda le dimensioni dell'organizzazione. Se l’azienda che candida il progetto non ha partner, InnoEnergy può provare a riunire i partner necessari. I partner devono provenire da almeno 2 Paesi (eccezionalmente, anche extra UE) ed includere almeno una delle aziende che commercializzerà il prodotto o servizio. Non è obbligatoria la partecipazione in qualità di partner di un istituto di ricerca, ma InnoEnergy la incoraggia. Non è necessario essere un partner di EIT InnoEnergy per candidarsi, ma se il progetto viene selezionato occorre diventarlo.
Continua a leggere ->

COS-TOURINN-2020-3-04: Innovation uptake and digitalisation in the tourism sector

L'obiettivo generale del bando ‘COS-TOURINN-2020-3-04: Innovation uptake and digitalisation in the tourism sector’ è promuovere l'adozione della digitalizzazione e dell'innovazione da parte delle PMI del settore turistico attraverso la cooperazione transnazionale e lo sviluppo di capacity building. L'azione mira a: Rafforzare la cooperazione transnazionale e transfrontaliera, in particolare l'integrazione delle imprese turistiche e dei soggetti interessati negli ecosistemi innovativi transnazionali e interregionali per consentire una crescita intelligente e sostenibile delle PMI del turismo; Promuovere la capacità e le competenze delle PMI di migliorare l'uso delle nuove tecnologie digitali, dando vita a nuovi modelli imprenditoriali nel settore del turismo; Promuovere soluzioni innovative per migliorare la gestione del turismo e l'offerta turistica attraverso la cooperazione nell'ambito dell'ecosistema turistico, compresi i partenariati pubblico-privato. L'obiettivo specifico del bando è sviluppare e mettere in atto schemi di sostegno transnazionali e incrociati per sviluppare capacità di trasformazione digitale, innovazione e soluzioni di turismo intelligente da parte delle PMI presenti nell'ecosistema del turismo. Il consorzio organizzerà e fornirà sostegno diretto alle imprese per rafforzare le loro capacità di sviluppare e attuare servizi e operazioni nuovi e innovativi con l'aiuto delle tecnologie digitali, oltre che facilitare la cooperazione transfrontaliera/transnazionale al fine di promuovere l'apprendimento tra pari e lo scambio di conoscenze e buone pratiche. Le azioni che la Commissione intende co-finanziare possono, ad esempio, essere volti a favorire l'adozione da parte delle realtà imprenditoriali di tecnologie digitali e intelligenti, fare un uso migliore dei dati, implementare l'utilizzo di strumenti innovativi basati sull'intelligenza artificiale, blockchain, Internet of Things (IoT), sistemi di comunicazione, ecc.
Continua a leggere ->

Webinar “Industria per un’economia circolare e pulita”

Webinar “Industria per un’economia circolare e pulita”. Industria per un’economia circolare e pulita nella call 2020 del Green Deal europeo, questo il tema al centro del webinar realizzato da Sviluppumbria in collaborazione con l’Università degli Studi di Perugia per incentivare la partecipazione delle imprese umbre a progetti di ricerca e innovazione.. Davide Amato, capo settore presso la DG Ricerca e Innovazione della Commissione europea, dopo una relazione introduttiva sulla call di Horizon per il “Green Deal” europeo che prevede un miliardo di euro di fondi disponibili per progetti in 10 ambiti (otto tematici e due trasversali: lotta al cambiamento climatico, energia pulita, economia circolare nell’industria, edifici eco-efficienti, mobilità sostenibile, produzione e consumi sostenibili, biodiversità ed ecosistemi, lotta all’inquinamento e alle sostanze tossiche, rafforzamento delle conoscenze e responsabilizzazione dei cittadini), ha focalizzato la propria attenzione sull’area tematica 3 “Industria per un’economia circolare e pulita”. Tale area tematica prevede due sfide: 1) convertire le emissioni di CO2 in carburanti energetici utilizzando energie rinnovabili e sistemi catalitici; 2) dimostrare la fattibilità di soluzioni sistemiche per lo sviluppo territoriale dell’economia circolare. Il primo topic ha un budget complessivo di 80 milioni di euro, il secondo 60 milioni. Ciascuna proposta progettuale, da presentarsi entro il 26 gennaio 2020, dovrà prevedere il coinvolgimento di almeno tre entità legali di tre stati membri e sarà valutata sulla base di tre elementi: eccellenza scientifica (ovvero contenuto dell’idea), impatto atteso sulla società e sull’economia, gestione del progetto da parte del team. Roberta De Carolis, ricercatrice presso il Dipartimento Sostenibilità di ENEA, ha evidenziato il ruolo delle imprese nella transizione verso l’economia circolare ed illustrato le opportunità connesse alla partecipazione alla Piattaforma di simbiosi industriale (http://www.industrialsymbiosis.it/piattaforma) e alla Piattaforma Italiana degli attori per l'Economia Circolare (ICESP https://www.icesp.it/la-piattaforma). Positivi i feedback dei partecipanti, quasi 60 le iscrizioni registrate tra imprese, consulenti e associazioni datoriali, per questa iniziativa che ha voluto mettere insieme ricerca, innovazione e economia circolare. Clicca qui per rivedere la registrazione del webinar Clicca qui per scaricare le slide presentate da Davide Amato Clicca qui per scaricare le slide presentate da Roberta de Carolis


Bioeconomia - best Practice

Il report fornice una panoramica sui progetti cofinanziati dall'Unione Europea o da centri di ricerca universitari di vari paesi europei, per rispondere alle esigenze del mercato e sensibilizzare gli stakeholder , imprese, enti, amministrazioni pubbliche e private, cittadini - su una tematica cruciale per le società altamente industrializzate ed informatizzate, quella della crescita sostenibile.


Circular Economy: how to apply it in the context of EU Green Deal

Il 23 settembre ENEA ha organizzato un evento dal titolo ‘Circula Economy: how to apply in the Context of Eu Green Deal’, nell’ambito dell'edizione digitale 2020 di INERTIA - REMTECH Expo. Scarica il programma Scarica il Report