archivio news

Programma Innetwork

News Innetwork

Work Programme European Innovation Ecosystems work programme: calls per 29.5 milioni di euro

La Commissione europea nell’adottare il Programma di lavoro 2021-2022 European Innovation Ecosystems (EIE), ha annunciato 11,7 milioni di euro in più al fine di rafforzare gli ecosistemi europei per l’innovazione. Il nuovo Programma di lavoro offre nuove opportunità di finanziamento per le start-up di deep-tech guidate da donne e per l’industria degli investimenti ‘angel’ nel l'UE, oltre alle azioni esistenti che mirano a creare ecosistemi di innovazione più connessi ed efficienti. Al fine di dar seguito alla risposta molto incoraggiante al progetto pilota dello scorso anno, la Commissione intende rinnovare il programma Women TechEU anche nel 2022. Il bilancio salirà a 10 milioni di euro, che finanzieranno circa 130 imprese (rispetto ai 50 dello scorso anno). L'invito a presentare proposte si aprirà il 21 giugno.
Continua a leggere ->

Programma LIFE: aperti i bandi 2022

La Commissione europea ha pubblicato il 18 maggio i bandi 2022 per il programma LIFE. Grazie ad una dotazione complessiva di 598 milioni di euro, i bandi sono 7, suddivisi in 34 topic (dei quali 18 riguardanti il sottoprogramma per la transizione energetica) e cofinanziano progetti di conservazione della natura, protezione ambientale, azione per il clima e transizione verso l'energia pulita. Il bilancio 2022 è così suddiviso nei 4 sotto-programmi: 1. Natura e biodiversità: 242 milioni di euro 2. Economia circolare e qualità della vita: 158 milioni di euro 3. Mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici: 99 milioni di euro 4. Transizione verso l'energia pulita: 98 milioni di euro
Continua a leggere ->

Research and Innovation actions for support the implementation of the Climate-neutral and Smart Cities

L'Unione Europea si trova ad affrontare una moltitudine di sfide interconnesse tra loro che sono demografiche, di salute pubblica e ambientali: il clima sta cambiando e l'urbanizzazione è in aumento, gli standard di qualità dell'aria non sono ancora rispettati in oltre 100 città, l'obesità è in aumento e la popolazione sta invecchiando. Tuttavia c'è una crescente convinzione a livello locale, nazionale e dell’UE che l'aumento dei livelli di mobilità attiva, in particolare a piedi e in bicicletta, può svolgere un ruolo importante nel superare molte di queste sfide. Tale politica avrà anche vantaggi economici. Sulla base di stime prudenti, anche gli attuali livelli di ciclismo nell'UE producono benefici per un valore di circa 150 miliardi di euro all'anno. Durante la pandemia di Covid-19, le città più grandi in Europa hanno annunciato cambiamenti infrastrutturali per promuovere il ciclismo e gli spostamenti a piedi. Ad esempio, hanno temporaneamente ampliato o creato nuove piste ciclabili per consentire sorpassi sicuri tenendo conto dei limiti di distanza fisica. Lo scopo di questa politica è sostenere le autorità locali nell'accelerare i cambiamenti della mobilità e incoraggiare le persone a pedalare, camminare o utilizzare i mezzi pubblici piuttosto che prendere l'auto. Deadline: 06 settembre 2022 ore 17:00
Continua a leggere ->

Il 17 maggio saranno pubblicate 22 Call LIFE 2022

L’Agenzia della Commissione europea CINEA ha annunciato per il prossimo 17 maggio la pubblicazione delle 22 Call LIFE 2022. Dal 18 al 20 Maggio la Commissione europea organizza delle giornate informative virtuali volte a guidare i potenziali partecipanti per la presentazione di candidature alle 22 Call. È possibile registrarsi a questo link per partecipare alle sessioni informative, fare domande ai relatori ed organizzare incontri bilaterali con i potenziali partecipanti, i Punti di Contatto Nazionale e gli esperti dell’Agenzia CINEA. Le call saranno pubblicate al segunte link
Continua a leggere ->

Innovation Fund Small Scale Projects

L’Innovation Fund è uno dei più grandi programmi di finanziamento al mondo a sostegno delle tecnologie innovative a basse emissioni di carbonio. L’obiettivo principale dell’Innovation Fund è quello di portare sul mercato soluzioni industriali per de-carbonizzare l'Europa e sostenere la sua transizione verso la neutralità climatica. Deadline: 31 agosto 2022 ore 17:00 Obiettivi: La call mira a sostenere progetti che utilizzano tecnologie, processi, modelli aziendali o prodotti e servizi altamente innovativi, che siano sufficientemente maturi ed abbiano il potenziale per ridurre significativamente le emissioni di gas serra. La call vuole dunque offrire un sostegno finanziario adeguato alle esigenze del mercato e ai profili di rischio dei progetti eleggibili, attirando al contempo ulteriori risorse pubbliche e private. Tipi di azione che la CE intende co-finanziare: • attività che supportano l'innovazione nelle tecnologie nei processi a basse emissioni di carbonio in tutti i settori elencati nell'allegato I della direttiva EU ETS 2003/87, compresa la cattura e l’utilizzo del carbonio sicuri per l'ambiente (CCU), che contribuiscono sostanzialmente alla mitigazione del cambiamento climatico, nonché alla sostituzione dei prodotti ad alta intensità di carbonio prodotti nei settori elencati nell'allegato I della sopracitata direttiva EU ETS 2003/87; • attività che aiutano a stimolare la costruzione e il funzionamento di progetti che mirano alla cattura ecologicamente sicura e allo stoccaggio geologico della CO2 (CCS); • attività che aiutano a stimolare la costruzione e il funzionamento di tecnologie innovative per le energie rinnovabili e per l’accumulo e lo stoccaggio di energia. In particolare la Call intende co-finanziare progetti di piccole dimensioni con spese comprese tra 2,5 e 7,5 milioni di euro. I progetti devono essere realizzati negli Stati membri dell'UE, in Islanda e in Norvegia. I fondi possono essere utilizzati in combinazione con altre fonti di finanziamento pubblico, come gli aiuti di Stato o altri programmi di finanziamento dell'UE. I progetti saranno valutati sulla base di cinque criteri: prevenzione delle emissioni di gas a effetto serra, grado di innovazione, maturità del progetto, scalabilità ed efficienza dei costi. I progetti selezionati contribuiranno alla transizione verso un'economia neutra dal clima entro il 2050. Proposte di progetto promettenti considerati nel corso della procedura di selzione come ‘non sufficientemente maturi’ per un sostegno finanziario potranno ricevere assistenza per li sviluppo del progetto da parte della Banca europea degli Investimenti.
Continua a leggere ->

Call Innovation Factory 2022

EIT Digital Innovation Factory è alla ricerca di attività di deep tech digitale di livello mondiale guidate da team con una forte spinta imprenditoriale, per supportare la prossima generazione di aziende digitali in grado di avere un impatto sull'Europa e sulle sfide del mondo. L'evento è un'opportunità per discutere proposte concrete al fine di lanciare o potenziare un'impresa di deep tech. Ogni sessione offre un'opportunità per presentare il vostro piano agli attuali partner di tutta Europa e ricevere feedback sulle proposte.
Continua a leggere ->

Diventa Valutatore per la Commissione Europea

L'Agenzia esecutiva per la ricerca europea – REA (European Research Executive Agency) invita gli esperti di un'ampia gamma di settori a registrarsi nel database di esperti della Commissione europea.
Continua a leggere ->

Clean Aviation JU:call for proposal

“Clean Aviation JU” svilupperà nuove tecnologie aeree rivoluzionarie per supportare l’”European Green Deal” e la neutralità climatica entro il 2050. Queste tecnologie porteranno riduzioni di emissioni nette di gas serra di non meno del 30% comparate a quelle del 2020. L'obiettivo è quello di sviluppare soluzioni per aerei capaci di ottenere una riduzione netta di CO2 fino al 90%.
Continua a leggere ->

Forum territoriale per la sostenibilità ZONA 2- PROSPERITA'

Sviluppumbria, nel corso dei forum territoriali e tematici, fornirà il suo contributo sul tema PROSPERITA'. Il terzo incontro relativo a questa area tematica si terrà il 12 aprile dalle ore 15.30 alle ore 17.30 . Clicca qui per partecipare ZONA 2: Castiglione del Lago, Città della Pieve, Corciano, Magione, Paciano, Panicale, Passignano sul Trasimeno, Perugia, Piegaro, Torgiano, Tuoro sul Trasimeno PROSPERITA': Ambito di interesse del sistema produttivo e delle imprese per affermare modelli sostenibili di produzione e consumo, promuovendo competitività e innovazione, garantendo occupazione e formazione di qualità. Documentazione utile all'incontro: Lineamenti preliminari per la definizione della Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile dell’Umbria. Schema struttura del percorso partecipativo. Tutorial piattaforma digitale “GroupMap” utilizzata per la partecipazione e la coprogrammazione.

Forum territoriale per la sostenibilità ZONA 5 - PROSPERITA'

Sviluppumbria, nel corso dei forum territoriali e tematici, fornirà il suo contributo sul tema PROSPERITA'. L'ultimo incontro relativo a questa area tematica si terrà il 21 aprile dalle ore 15.30 alle ore 17.30 . Clicca qui per partecipare ZONA 5: Arrone, Cascia, Cerreto Di Spoleto, Ferentillo, Montefranco, Monteleone Di Spoleto, Norcia, Poggiodomo, Polino, Preci, Sant’Anatolia Di Narco, Scheggino, Sellano, Vallo Di Nera PROSPERITA': Ambito di interesse del sistema produttivo e delle imprese per affermare modelli sostenibili di produzione e consumo, promuovendo competitività e innovazione, garantendo occupazione e formazione di qualità. Documentazione utile all'incontro: Lineamenti preliminari per la definizione della Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile dell’Umbria. Schema struttura del percorso partecipativo. Tutorial piattaforma digitale “GroupMap” utilizzata per la partecipazione e la coprogrammazione.